News dai giornali on line


Il Popolo della Famiglia di Lucca ha comunicato ufficialmente, durante la conferenza stampa di oggi pomeriggio presso l'Hotel Le Ville di Lammari, di scendere in campo con una propria lista per le prossime elezioni amministrative del Comune di Capannori. Sarà una lista con un proprio candidato sindaco. In questi giorni si sta valutando un ventaglio di candidature che sono rappresentative dei valori che hanno dato vita al Popolo della Famiglia, persone della società civile che si vogliono dedicare ad un impegno di amministrazione pubblica al servizio della persona, della famiglia e della vita.


Che cosa abbia spinto il senatore del Movimento 5 stelle Matteo Mantero a presentare un disegno di legge per depenalizzare la coltivazione, in proprio o in forma associata, di cannabis, non è proprio chiaro dal punto di vista degli obiettivi strategici di un Paese. La proposta prevede anche di alzare i limiti di Thc – la sostanza psicotropa che è il principale principio attivo della canapa, nonché quello con valore legale per stabilire la legittimità della commercializzazione – per la cannabis legale (da 0,2% a 1%), e di togliere le sanzioni per la cessione gratuita di piccole dosi di marijuana tra maggiorenni.


Legalizzazione Cannabis, Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della famiglia, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano: “Legalizzazione cannabis? E’ un segnale politico che non si era mai visto. Non c’era mai stato un esponente di questo livello del governo che presentasse una proposta di legge del genere. Qui non parliamo neanche di cannabis light, che il Comitato superiore di sanità ha definito potenzialmente nociva. Non solo il ministro Grillo non gli ha dato retta, ma ha sciolto il Comitato e la cannabis light si continua a spacciare”.


Il movimento "Popolo della Famiglia" di Taranto e provincia si incontrerà a Palagiano sabato 12 gennaio alle 17,30 nel bar Crival, per discutere del problema della denatalità che affligge la provincia tarantina. Domenica 13 gennaio, invece, dalle 11:30 alle 13, si replicherà in piazza Vittorio Veneto dove verrà allestito il banchetto informativo per la raccolta firme per la petizione di legge popolare “istituzione dell'indennità di maternità" per le madri lavoratrici nell'esclusivo ambito familiare.


Il Popolo della Famiglia, il partito di Mario Adinolfi, ha presentato la proposta di un reddito di 1.000 euro al mese alle donne che scelgono di stare a casa per fare le mamme a tempo pieno .


La raccolta firme per il reddito di maternità arriva nel Bellunese. Ha preso il via questa settimana la consegna nei Comuni della provincia dei moduli per raccogliere le sottoscrizioni di chi vorrà sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare per l'istituzione dell'indennità di maternità per le madri casalinghe. A sollecitarla, il Coordinamento regionale del Popolo della Famiglia. Il testo prevede l'erogazione di 12mila euro netti all'anno, 96mila euro in otto anni alle donne lavoratrice nell'esclusivo ambito...


Reddito di maternità: Il Popolo della Famiglia propone mille euro al mese alle donne che rinunceranno al lavoro per dedicarsi completamente ai figli.


Sarà la Sala Consiliare del Comune di Faenza (Piazza del Popolo, 31) ad ospitare la tappa romagnola del Tour Nazionale sul “Reddito di maternità”, con l’intervento di Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia. «Lo scrittore e direttore del quotidiano “La Croce” presenterà la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’ “Istituzione dell’indennità di maternità per le madri lavoratrici nell’esclusivo ambito familiare”, ossia di un reddito mensile di mille euro per 8 anni alle madri italiane che scelgono di dedicarsi in via esclusiva alla famiglia» spiegano dal Popolo della Famiglia locale.


1000 euro al mese per 8 anni alle mamme che non lavorano: Adinolfi presenta il "reddito di maternità" „Sarà la Sala Consiliare del Comune di Faenza a ospitare la tappa romagnola del tour nazionale sul “Reddito di maternità" con l’intervento di Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia, che presenterà la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’“Istituzione dell’indennità di maternità per le madri lavoratrici nell’esclusivo ambito familiare”, ossia di un reddito mensile di mille euro per 8 anni alle madri italiane che scelgono di dedicarsi in via esclusiva alla famiglia. L’incontro sarà moderato dal Presidente del Circolo faentino del Popolo della Famiglia Jorick Bernardi. L’appuntamento è per sabato 12 gennaio alle ore 20.30 presso la Sala del Consiglio Comunale di Faenza con la partecipazione anche del Coordinatore per l’alta Italia del Popolo della Famiglia Mirko De Carli. Nel corso della serata verranno inoltre illustrati linee e obiettivi delle liste che il movimen


Gradito contributo alle quote rosa per le imminenti elezioni regionali è giunta, come regalo di fine d’anno, la candidatura di Giulia Bertero, piemontese doc, sposa e madre di tre figli, da sempre attiva nel mondo cattolico, A livello regionale è conosciuta per il ruolo esercitato come Presidente A.Ge.S.C. Piemonte (Associazione Genitori Scuole Cattoliche).


Si svolgerà venerdì 11 gennaio nella chiesa di S. Giovanni, a Canale, l’incontro organizzato dal Popolo della famiglia per conoscere le proposte che farà il candidato alla presidenza della Regione, Valter Boero.Si tratterà di reddito di maternità, per cui ci sarà una raccolta firme, e sarà altresì esposto il programma economico e valoriale del PDF relativo alle prossime elezioni.