Notizie dai giornali


È di ieri sera l’ufficializzazione della nuova alleanza in cui, oltre alla Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, correranno alle prossime elezioni comunali la lista civica “Collegno Insieme”, Maie (Movimento Associativo Italiani all’Estero) e il PdF (Popolo della Famiglia)


“Ripartiamo dai figli“, questo è il titolo della conferenza organizzata dal Popolo della Famiglia Coordinamento Regionale Sud e Provinciale di Lecce, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Lecce. La conferenza si terrà a Lecce sabato 26 gennaio, alle ore 18:00, presso la sala convegni della Parrocchia San Giovanni Battista, alla via Novara – zona 167/B. Parteciperà Mario Adinolfi, Presidente Nazionale del Popolo della Famiglia. Interverrà Sua Eccellenza Monsignor Michele Seccia – Arcivescovo Metropolita di Lecce.


«Analizzando la nuova tassa applicata dal Comune di Lanuvio per il conferimento della nettezza urbana viene da chiedersi se l'appellativo di tariffa "puntuale" sia in riferimento al fatto che puntualmente i cittadini saranno sfruttati a loro insaputa» ha dichiarato Sabrina Bosu, segretario del Comitato Malcavallo e Coordinatrice del Popolo della famiglia per la Provincia di Roma riferendosi all'incontro del 16 gennaio tenuto dall'Assessore all'ambiente Mario di Pietro e dal consigliere comunale Veronica Proscio in una casa della zona Malcavallo per informare gli abitanti dei cambiamenti in corso per il conferimento dei rifiuti.


Non c’è niente da fare: le rimpatriate ridanno la carica e rimettono l’allegria. Sia le rimpatriate coi vecchi compagni di scuola, sia quelle con tutti i cugini e parenti che non vedi da una vita, sia quelle coi compagni di gioco di un tempo. Il fatto di rivedersi dopo tanto tempo e ritrovare quella sintonia, quelle battute, quella serenità del tempo passato, ti rinfranca l’anima, nonché lo spirito. Lo stesso vale per le Assemblee del Popolo della Famiglia. Ritrovarsi a distanza di mesi, con il lavoro per il Movimento svolto più o meno bene o più o meno proficuamente, ma con tutto l’ impegno e l’amore possibile, rivedere persone conosciute l’anno prima, o conoscerne di nuove; condividere con tutti loro gli sforzi, le delusioni, le sconfitte ma anche le soddisfazioni e le vittorie come pure le sofferenze, tutto questo rinforza lo spirito, rinnova l’allegria e rigerera l’impegno.


"A noi la battaglia, a Dio la vittoria!". Anche stavolta Mario Adinolfi (presidente del Popolo della Famiglia) ha concluso così, con la parola d'ordine che fu di Giovanna d'Arco e che lui ha fatto sua, la quarta assemblea nazionale del partito da lui fondato tre anni fa sempre a Roma.


Mario Adinolfi: "Elimineremo il Reddito di cittadinanza ed istituiremo il Reddito di Maternità: solo così si può salvare l'Italia"


Quarta assemblea nazionale del Popolo della Famiglia. Presentate le liste per le europee dalla segreteria nazionale. Il dirigente nazionale di Salerno, Raffaele Adinolfi, accompagnato dai referenti della piana del Sele Antonio Voria e Guglielmo Marchetta e dal referente dell’agronocerino Basilio De Martino, ottiene la candidatura del coordinatore cittadino di Salerno Alfonso Gambardella.


Una delegazione di Como partecipa oggi all’assemblea nazionale del movimento che si tiene a Roma proprio nel nome dell’appello ai liberi e forti di Don Luigi Sturzo. Andrea Brenna, presidente del Circolo di Como del Popolo della Famiglia dichiara: “Intendiamo rappresentare sul nostro territorio, in Italia e anche alle prossime Elezioni europee la fiammella ancora accesa del popolarismo sturziano, dei cristiani impegnati in politica con un proprio soggetto politico autonomo”.


Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, ha presentato alla stampa l'assemblea nazionale del movimento nato dai Family Day che si terrà domani a Roma al Centro Congressi Frentani.


Domenica a Roma anche la delegazione di Torino, Cuneo, Ivrea e Novara per l’assemblea nazionale del movimento


Il Popolo della Famiglia Abruzzo celebra oggi i cento anni dell’appello ai Liberi e Forti di don Luigi Sturzo: “Intendiamo rappresentare sul nostro territorio, in Italia, e anche alle prossime elezioni europee la fiammella ancora accesa del popolarismo sturziano, dei cristiani impegnati in politica con un proprio soggetto politico autonomo”.