I NAR furono pagati

12/02/2020 - Mario Adinolfi (57 visite)

Su La Croce da anni stiamo raccontando le vicende della strage di Bologna, il più grave atto terroristico mai compiuto in Italia, 85 morti e 200 feriti. Per questa vergognosa e vile azione compiuta il 2 agosto 1980 sono stati condannati all'ergastolo come esecutori materiali i Nar Giusva Fioravanti e Francesca Mambro. I due, sostenuti da Emma Bonino e dall'area dei radicali presso la quale lavorano, sono riusciti nell'impresa di essere stragisti conclamati, condannati complessivamente a nove ergastoli per altri orrendi omicidi, aver subito la ratifica definitiva dalla Cassazione per la strage di Bologna nel 1993, uscendo dal carcere nel 1995. Sono usciti dal carcere accompagnati da una folle campagna innocentista, totalmente insensata per chi conosce i processi. Ora emergono anche i mandanti: sono tutti massoni, piduisti, elementi dei servizi segreti deviati che inviarono due milioni e mezzo di dollari ai Nar, sono state individuate le tracce delle transazioni finanziarie. Lavorano a Nessuno tocchi Caino, ma hanno ucciso donne e bambini innocenti da stragisti senza coscienza, pagati dai milioni di dollari dei peggiori criminali. Sono stati scarcerati perché su quei mandanti e quei soldi non hanno mai detto una parola. Mi chiedo se Bonino e i radicali continueranno a difendere questa feccia.