Articoli del Popolo della Famiglia

Mario Adinolfi: non rinunciate alla mitezza

07/03/2019 - Mario Adinolfi
Visualizzazioni: 28
whatsapp

Donne, non rinunciate alla mitezza. Non fatevi confondere, essere "miti" non vuol dire non possedere la necessaria grinta, non essere intrise di determinazione. Semplicemente la vostra bellezza sta nel colorare quelle qualità con le caratteristiche femminili, che esistono in natura e di cui vi hanno fatto vergognare. Non fatevi assediare dalla retorica della donna che deve "avere le palle" e trasformarsi in una sorta di virago, per essere al passo della moda corrente. Non dovete diventare maschi, non è un obbligo e non è una necessità. Siete adorabili quando vi vestite "da femmine", quando vi lasciate andare a quel pizzico di civetteria, quando da più adulte o da anziane portate con tanta eleganza i segni del tempo che non è passato invano. Non fatevi fregare da chi vuole vendervi un mondo unisex in cui perdete tutta la vostra straordinarietà, non c'è niente di bello in maschilizzarvi e diventare rudi, rozze, talvolta violente. Lasciate queste povertà ai maschi e siate, nella vostra mitezza, orgogliosamente femminili. In attesa non di un principe azzurro, quello non sa più manco andare a cavallo e ormai si depila anche le sopracciglia, ma di un uomo che sappia con fermezza da giovane, nella mezza età e da anziano dirvi: "Sei mia, stai tranquilla, ci penso io a te". Hai voglia a negarlo, non c'è frase più bella che voglia sentire una donna, da suggellare con un bacio che sappia della vostra dolcezza e della nostra riscoperta virilità. Non rinunciate a essere donne miti, il che non vuol dire non essere donne forti. Siete la pietra su cui si fonda la famiglia e dunque nessuno più di ogni donna lo sa. Buon 8 marzo a tutte le vere donne italiane.