Intervista a Mario Adinolfi a Radio Campus 16-05-2019

La questione posta da Raffaella Frullone su La Bussola ha ovviamente il nostro sostegno come Popolo della Famiglia, ma è anche implicita nelle scelte compiute da Gandolfini e seguaci. Non riesco neanche a colpevolizzarlo, è tutto semplicemente consequenziale: se decidi di metterti sotto le insegne di partiti generalisti, inevitabilmente questi imporranno diktat di compromesso su temi che invece sono essenziali e per noi non negoziabili. Per questo serve un soggetto politico autonomo, per questo io sono andato a Bergamo senza temere di parlare di utero in affitto, perché a noi il candidato della Lega non può dire di cosa parlare e di cosa no. E già che c’ero l’ho ripetuto anche in questa intervista dove ho detto che noi siamo per una legge come quella dell’Alabama. Lega e Fratelli d’Italia dicono invece che il “diritto di abortire” non si tocca. Chi non si fa silenziare, il 26 maggio vota PdF.

whatsapp